Ultimo Urlo - non visibile
Gli urli sono visibili solo agli utenti autorizzati.
 

Il mio piccolo guerriero!

Problemi e dubbi in Terapia Intensiva Neonatale

Moderatore: mariateresa

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda cheti il 10 mag 2011, 15:53

Intanto dò a te e al piccolo il benvenuto, ho appena letto la vostra storia con qualche lacrima di commozione e qualche brivido.

Per la questione latte, faccio parte del club poco/niente latte. Devo dire che per il latte in sè non me ne son fatta una malattia.. diciamo che mi sono rassegnata al "pacchetto intero" (questione concepimento a parte per il quale non ho/abbiamo problemi), madre natura non mi ha creato per far figli.. il non avere latte non ha "aggravato" il dispiacere del "non essere in grado" di portare a termine le gravidanze.
Cheti, mamma di Giulio nato di 27+0, 880 gr. e di Valerio nato di 37+3, 2600 gr.
ImmagineImmagine
ImmagineImmagine
Avatar utente
cheti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7564
Iscritto il: 4 apr 2007, 10:50

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda frastiglia il 10 mag 2011, 16:04

Cara cheti... Come ti capisco!
Anche io come te credo di non essere portata... Certe cose non si spiegano, ho 25 anni, pressione sanguigna perfetta, non fumo, non bevo, eppure Gionata è nato a 24 settimane e non ho nemmeno il latte!
Tra l'altro i medici non riescono a darmi una risposta riguardo il parto prematuro.

P.S anche a voi capitava che i piccoli o non ingrassavano affatto o prendevano 50 grammi al giorno? Perchè Gionata è stato fermo sul kilo e mezzo un paio di settimane e poi ora sta prendendo 40/50 grammi al giorno!
Immagine
Avatar utente
frastiglia
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 4 mar 2011, 10:45

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda clemy il 10 mag 2011, 16:11

Io producevo latte peggio di una mucca :oops: , le mamme della tin dicevano che potevo sfamare tutti i cuccioli di tin e sub, però il "disavanzo" lo beveva maledettamente il lavandino :evil: ...vabbè non ne parliamo.
Comunque nonostante lo tirassi con una certa costanza, le tiralatte avevano messo ko la mia produzione, poi per fortuna quando son riuscita a fare le prime marsupio Giovanni si è attaccato ciucciando come un disperato e solo in questo modo ho riavuto una seconda montata lattea ma con uno scompenso ormonale da paura (ma non me ne importava nulla). Alla dimissione abbiamo abbandonato da subito biberon e latte artificiale perchè Giovanni cresceva bene solo col mio latte, tant'è vero che l'ho allattato per 13 mesi e avrei continuato ancora qualche mese se non fossi rimasta di nuovo incinta.
Secondo me tutti quegli integratori servono a ben poco, il latte secondo me se ce l'hai ce l'hai altrimenti c'è poco da fare. L'unica cosa che ti resta da fare è chiedere di provare ad attaccare Gionata al seno perchè la suzione del bambino, ben diversa dalla suzione meccanica e artificiale della tiralatte, stimola le ghiandole e fa riprendere la produzione, e hai visto mai che sei fortunata proprio come me!!!
Per quanto riguarda la crescita "giornaliera" è normale che possano stare fermi per diversi giorni e poi riprendere la crescita, un neonatologo mi diceva che non conta quanto abbiano preso al giorno, conta quanto siano cresciuti nell'arco del mese, quindi come diceva Totò è la somma che fa il totale! Tranquilla!
Clementina mamma di tre moschettieri:
Michele nato il 25/07/2006 a 41w+1d 3590 gr
Giovanni nato il 16/11/2009 a 28w+0d 1150 gr.
Vito nato l'11/08/2011 a 39w+0d 3470 gr



Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
clemy
Giovanotto
Giovanotto
 
Messaggi: 1899
Iscritto il: 22 lug 2010, 12:53
Località: Prov. (TA)

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda clemy il 10 mag 2011, 16:23

frastiglia ha scritto:Tra l'altro i medici non riescono a darmi una risposta riguardo il parto prematuro.


ti hanno fatto l'esame istologico della placenta???
Perchè in genere è questo che porta luce alle tenebre.
Io ad esempio ho cominciato ad avere emorragie a partire dalla 19esima settimana, il collo era ok, la placenta anche (ma era il seme della discordia fra i ginecologi del reparto perchè molti sostenevano che fosse previa ma era semplicemente un pò bassa), il bambino cresceva bene, c'erano solo dei micro distacchi della placenta...però tutto quel sangue ogni volta quasi non si sapeva da dove venisse fuori!
Dopo l'ennesima emorragia il gine di turno decise che non potevo andare avanti così e a 28 settimane Giovanni venne alla luce...l'esame istologico della placenta evidenziò una coriamnionite cioè un'infezione che per fortuna non ebbe modo di estendersi al bambino.
Però devo dirti che a me il dubbio è sempre rimasto...ci sono cose della vita che accadono e basta, è difficile spiegarle semplicemente perchè non esiste una spiegazione....
Clementina mamma di tre moschettieri:
Michele nato il 25/07/2006 a 41w+1d 3590 gr
Giovanni nato il 16/11/2009 a 28w+0d 1150 gr.
Vito nato l'11/08/2011 a 39w+0d 3470 gr



Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
clemy
Giovanotto
Giovanotto
 
Messaggi: 1899
Iscritto il: 22 lug 2010, 12:53
Località: Prov. (TA)

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda cheti il 10 mag 2011, 16:46

frastiglia ha scritto:Cara cheti... Come ti capisco!
Anche io come te credo di non essere portata... Certe cose non si spiegano, ho 25 anni, pressione sanguigna perfetta, non fumo, non bevo, eppure Gionata è nato a 24 settimane e non ho nemmeno il latte!
Tra l'altro i medici non riescono a darmi una risposta riguardo il parto prematuro.


Avrai modo e tempo di sentirti mamma pienamente... non far sì che il latte diventi una ossessione per te...
Nel mio caso Giulio è nato (parto naturale) per rottura del sacco e perdita totale del liquido amniotico... nessuna apparente ragione.. all'epoca si pensava ad un infezione silente ovvero sia non riscontrabile dagli strumenti medici.. ho poi affrontato una seconda gravidanza con la speranza (alimentata dai vari ginecologi consultati) di averla normale... ho sì partorito a 37 + 3 ovvero a termine ma dopo una gravidanza devastante (e non esagero) passata quasi interamente in ospedale inchiodata al letto (il che tradotto significa non potersi alzare nemmeno per andare in bagno), flebo continuativa di miolene a dosaggio massino alternata al tractocile quando le contrazioni "impazzivano", punture su punture (eparina progesterone insulina), antibiotici su antibiotici ... Valerio è nato di parto cesareo, arrivati a quel punto sarebbe potuto nascere di parto naturale, ma ciliegina sulla torta era podalico: con il cesareo si è scoperto che ho una malformazione dell'utero... ad una certa settimana (per Giulio alla 25, per Valerio alla 16) il corpo, per mancanza di spazio, è come se riconoscesse la gravidanza a termine, da lì la rottura del sacco e le contrazioni... per Valerio la rottura è avvenuta alla 16, la fortuna è stata che nel suo caso la rottura era in alto: non ho perso tutto il liquido, il bambino poteva continuare a stare in utero.... sono ecrto felice di averlo partorito a 37 settimane, però -concedetemelo- che fatica!
Cheti, mamma di Giulio nato di 27+0, 880 gr. e di Valerio nato di 37+3, 2600 gr.
ImmagineImmagine
ImmagineImmagine
Avatar utente
cheti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7564
Iscritto il: 4 apr 2007, 10:50

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda vortona il 10 mag 2011, 21:45

Ciao Laura,
capisco quanto tu ci tenga all'allattamento, ci sono passata anche io, 3 mesi di tiralatte con Ruben (con lui ho raggiunto quasi il limite perchè la mia pelle era diventata allergica alle coppette e avevo i seni davvero massacrati), 1 mese con Nathan, entrambi poi allattati al seno.

Per prima cosa, come dicono persino le volontarie della Lega del Latte: qualsiasi quantità di latte materno che sei o sarai riuscita a dare sarà comunque qualcosa di buono che hai passato a tuo figlio, questo per dire che hai già fatto tanto :)

Ti lascio un link se non lo conosci già http://www.aicpam.org/docs/prematuro_AICPAM2.pdf

Alcuni miei spunti: la quantità di latte che produce ciascuna mamma non sempre è così informativa: a seconda della propria costituzione, idratazione e di un sacco di altre variabili, infatti, 20g di latte di una mamma potrebbero nutrire come 60g di un'altra e inoltre lo stesso latte nutrirebbe in modo diverso due bambini diversi! Ad esempio, le poppate dei miei bimbi, anche a qualche mese corretto, erano abbastanza scarse (70-100g) e in un giorno non prendevano certo i 900g prescritti per il loro peso (non arrivavano a 700g) eppure crescevano parecchio (oltre il 50 percentile)...

Per aumentare il latte la cosa che è più efficace sarebbe (mantenendo comunque a lungo tutte le sessioni al tiralatte) stimolare anche la suzione del bambino, a questa età gestazionale dovrebbe essere possibile, te lo permettono?
La tua produzione attuale dovrebbe ancora riuscire a coprire il fabbisogno di tuo figlio o quasi, e quindi secondo me vale la pena cercare di resistere: una volta che si attaccherà ti aiuterà anche lui !
Non sottostimare anche la marsupio terapia, con Nathan ho implorato la TIN di farmela fare almeno due volte al giorno perchè altrimenti non riuscivo ad avere il riflesso di eiezione con il tiralatte (devo dire che dopo la prima esperienza in tin quando vedo un tiralatte non è che proprio mi rilasso!!!) ed in effetti subito dopo la marsupioterapia se provavo a tirarlo, usciva molto più facilmente.
In mancanza di tutto questo non rimarrebbe che stimolare di più usando lo stesso tiralatte.., ne stai usando uno professionale ? Con doppio attacco? Riesci a tirare il latte almeno 7/8 volte al giorno?


Io sono a disposizione se vuoi ti lascio il cell
Complimenti, coraggio e in bocca al lupo!

Valeria
Valeria, mamma di
- Ruben, nato il 24/12/2008, 1350g, 28 sett.
- Nathan, nato il 30/7/2010, 1965g, 32 sett.
- Sarah, nata l' 11/5/2013, 3180g, 40 sett.
Avatar utente
vortona
Poppante
Poppante
 
Messaggi: 68
Iscritto il: 4 gen 2010, 15:44

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda frastiglia il 13 mag 2011, 11:58

Ciao a tutte!
Scusate se non ho risposto prima, ma sono state giornate incasinatissime.
Il piccolo Gionata lunedì finalmente compie le 37 settimane, pesa 1740 (ieri) ed è sempre attaccato alla cpap (24 FiO2) malvolentieri... La odia proprio! Non la tollera, passa tutti i momenti in cui è sveglio a piangere e a tentare di togliersela. Sono un po' preoccupata perché solo ieri se l'è strappata 5 volte, speriamo che questo sia uno stimolo per passare all'incubatrice con l'ossigeno.

ti hanno fatto l'esame istologico della placenta???
Perchè in genere è questo che porta luce alle tenebre.

Sì e non ho niente... I medici non sanno darmi risposta in merito al distacco della placenta, credono sia dovuto al forte stress.

Cara Valeria uso come tiralatte Symphony della Medela con doppio attacco che mi dicono essere uno dei migliori, ma niente... Spero di mantenerlo fino a quando Gionata non riuscirà ad attaccarsi al seno! Speriamo! Comunque sei stata gentilissima!

Cara Cheti... Che dire... Wow!!!! :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
Sei stata veramente forte!

Un bacio a tutte e ai vostri cuccioli!
Immagine
Avatar utente
frastiglia
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 4 mar 2011, 10:45

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda clemy il 30 mag 2011, 13:02

Come va?
Clementina mamma di tre moschettieri:
Michele nato il 25/07/2006 a 41w+1d 3590 gr
Giovanni nato il 16/11/2009 a 28w+0d 1150 gr.
Vito nato l'11/08/2011 a 39w+0d 3470 gr



Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
clemy
Giovanotto
Giovanotto
 
Messaggi: 1899
Iscritto il: 22 lug 2010, 12:53
Località: Prov. (TA)

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda frastiglia il 22 giu 2011, 18:00

Ciao a tutte, perdonatemi ma sono scomparsa per un po'!
La situazione è migliorata, finalmente Gionata non sta più in cpap ma in incubatrice con ossigeno, dal quale, però, non riesce a staccarsi...
E' diventato un panzone :mrgreen: , fortunatamente almeno nel peso è rientrato: ora ha 42w + 2d (è come se fosse nato 2 settimane fa) pesa praticamente 2960g e mangia 60cc ogni 3 ore, 25 al gavage e 35 dal biberon!
Escludendo i polmoni, fortunatamente sta decisamente bene, però è uno strazio vederlo sempre chiuso in quella "gabbia"... Piange in continuazione, si vede che ha voglia di uscire da quella maledetta incubatrice, ma ogni giorno sono alti e bassi. L'O2 un giorno (l'altro ieri) era a 23, oggi a 34...
I vostri cuccioli quanto sono stati in incubatrice con l'ossigeno?
Lo so che ogni storia è a sè, non voglio lamentarmi perchè con Gionata è avvenuto un vero e proprio miracolo, ma non ce la faccio più a vederlo così "triste"...

Grazie a tutte!
Un bacione
Immagine
Avatar utente
frastiglia
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 4 mar 2011, 10:45

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda chicca77 il 22 giu 2011, 20:25

Ciao,
sono contenta che gionata sia uscito dalla CPAP.... ad esempio i miei non son passati con l'ossigeno in incubatrice ma dalla CPAP agli occhialini a 35 sett. gestazionali, 2 giorni dopo eran nel lettino (pesavan circa 1600 gr...), 1 mese dopo li ho portati a casa con l'ossigeno negli occhialini....
i medici cosa ti dicono? ormai dovrebbe essere in lettino..... te lo fanno tirare fuori un pò per tenerlo in braccio?
forza gionata....
Andrea 844 gr. e Martina 734 gr. 27w nati il 31/03/2009, a casa dal 27/06/2009
Avatar utente
chicca77
Uomo
Uomo
 
Messaggi: 2168
Iscritto il: 10 ago 2009, 17:29
Località: pasiano (pn)

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda briseida il 22 giu 2011, 21:42

Anche a me sembra strano che stia in incubatrice con questo peso! :shock: Ada è passata alla culletta termica pesando 1,6 kg, mai ossigeno libero in incubatrice, dopo 3 mesi di alti e bassi (più bassi che alti) con la ventilazione mecanica ed una settimana in CPAP, ha portato sempre gli occhialini ed è venuta a casa con loro. Spero che Gionata possa tornare molto presto a casa :)
Alberto e Fanny genitori di
* Jaume 06/08/2009 - 12/08/2009 - 23 sett + 5 gg 750gr
* Ada 06/08/2009 - 23 sett + 5 gg 550gr - a casa dal 29/12/2009

ImmagineImmagine
http://piccolaada.blogspot.com
Avatar utente
briseida
Anziano
Anziano
 
Messaggi: 3490
Iscritto il: 26 ago 2009, 9:04
Località: Cerdanyola del Vallès (Barcelona)

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda frastiglia il 25 giu 2011, 16:30

A quanto abbia capito la "politica" della nostra Tin è quella di non mettere i bambini in culletta con gli occhialini, ma solo se respirano da soli.
Gionata, come dicono i dottori, non ingrassa, ma lievita! Sta prendendo circa 50 grammi al giorno (oggi pesava quasi 3kg e 2) e ciò è contemporaneamente una cosa sia positiva che negativa: positiva perché aumentando di meso aumenta anche la massa polmonare che si va a sostituire con quella diciamo malata, negativa perché ai polmoni è richiesto uno sforzo maggiore.
Il problema dell'ossigeno è che un giorno è basso (23/24) e un giorno è altissimo, ad esempio oggi non è stato bene ed era con l'O2 a 38!
Gli hanno iniziato una cura cortisonica e aspettiamo qualche giorno per fargli un'ecografia toratica...
Inoltre ha iniziato da una decina di giorni la fisioterapia... Speriamo bene!
Io sono fiduciosa perché sta facendo la stessa cosa di quando era intubato, è stato più di due mesi con fabbisogno di o2 che non accennava a scendere, sempre fisso sui 70, poi in un settimana precisa è passato alla cpap!
Una domandina, ma voi l'avete fatta la fisioterapia continuandola anche dopo la dimissione?

Grazie mille a tutte della forza e del conforto che mi date... Questo forum, leggere altre storie, ascoltare tutti i vostri racconti è stato veramente importante per me... :oops:
Un bacione fortissimo
Immagine
Avatar utente
frastiglia
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 4 mar 2011, 10:45

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda Misia il 25 giu 2011, 21:17

Che strano però tenerli in incubatrice così grandi. Anche da noi a 1.6kg li tiravano fuori, anche se ancora ossigenodipendenti. Oltretutto facendo ora fisioterapia con i miei due bimbi spesso mi dicono che la differenza tra i due è data anche dalla permanenza della bimba in incubatrice molto più a lungo del maschietto (anche se a me sembra un po' strano perché in culla non è che ci sia questa grande differenza di stimoli e movimenti, se sei sempre in ospedale).
Mamma di Paolo, 1660gr x 42cm e Greta, 930 gr x 34cm
Misia
Uomo
Uomo
 
Messaggi: 2169
Iscritto il: 28 lug 2010, 19:08
Località: Milano

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda briseida il 27 giu 2011, 2:33

Frastiglia, noi la fisioterapia continuamo a farla ancora :)
Misia, io invece credo che c'è una grande differenza tra la culla e l'incubatrice, pensa che la culletta termica è aperta e ricevono molti più stimoli sonori e visivi, a parte il contatto con i genitori: più carezze, cambi di pannolini, etc.
Alberto e Fanny genitori di
* Jaume 06/08/2009 - 12/08/2009 - 23 sett + 5 gg 750gr
* Ada 06/08/2009 - 23 sett + 5 gg 550gr - a casa dal 29/12/2009

ImmagineImmagine
http://piccolaada.blogspot.com
Avatar utente
briseida
Anziano
Anziano
 
Messaggi: 3490
Iscritto il: 26 ago 2009, 9:04
Località: Cerdanyola del Vallès (Barcelona)

Re: Il mio piccolo guerriero!

Messaggioda Misia il 27 giu 2011, 15:47

briseida ha scritto: io invece credo che c'è una grande differenza tra la culla e l'incubatrice, pensa che la culletta termica è aperta e ricevono molti più stimoli sonori e visivi, a parte il contatto con i genitori: più carezze, cambi di pannolini, etc.



forse hai ragione...... :)
Mamma di Paolo, 1660gr x 42cm e Greta, 930 gr x 34cm
Misia
Uomo
Uomo
 
Messaggi: 2169
Iscritto il: 28 lug 2010, 19:08
Località: Milano

PrecedenteProssimo

Torna a Degenza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 


MKPortal ©2003-2008 mkportal.it