Ultimo Urlo - non visibile
Gli urli sono visibili solo agli utenti autorizzati.
 

disturbi del linguaggio e socializzazione

Area per parlare della crescita dei bimbi da 3 a 6 anni.

Moderatore: MammaSole

disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda DEBBI633 il 6 mag 2013, 23:12

Ciao, dopo essermi presentata aver raccontato la mia storia e " chiaccherato" sulla broncodisplasia polmonare passo al punto sucessivo cioe' il linguaggio e la socializzazione.
Premesso che dove e' in cura Lorenzo al follow up ad ogni visita mi dicono che lui e' " psicologicamente immaturo "
IO questa parola non la capisco cioe' a me sembra un bambino normalissimo , sicuramente ha parlato tardi , ha qualche difficolta' a dire alcune parole ma migliora piano piano , per quanto riguarda la socializzazione lui e' un bambino molto selettivo con gli amichetti e molto malfidente , e' un po' timoroso e timido :oops: ma poi quando capisce che non c'e' pericolo si butta , anche perché né io né mio marito siamo tipi MOLLI....in effetti per certi versi si riconosce nel nostro carattere per altri no ...insomma quanto c'e' del suo carattere e quanto ci puo' essere della prematurita' o una sorta di traumi che questi bambini subiscono dovendo stare all'inizio della loro vita lontani dalla mamma in ospedale?
Comunque io non mi faccio troppi problemi alle visite del follow up ci vado e ascolto tutto quello che mi propongono e poi valuto seguendo anche un po' l'istinto di mamma e decido insieme a mio marito, sentendo anche il parere della pediatra, se e' il caso di intervenire o no.
Grazie se vorrete darmi una vostra opinione e a presto :lol:
DEBBI633
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 12 apr 2013, 11:01

Re: disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda gabriella tolotti il 7 mag 2013, 10:38

Ehehe, mi sembra di rivedere Fabio alla stessa età. Adesso vado un po' di corsa, poi torno con calma. Nel frattempo se vuoi leggi questo post che avevo aperto. Preoccupazioni svanite ormai.
viewtopic.php?f=44&t=4720
Anche Fabio ha imparato a parlare bene molto tardi, in compenso ha imparato a leggere e a scrivere molto presto.
Fabio è nato il 21/01/2006 alla 26ma sett.
Pesava 510 gr

Immagine
Avatar utente
gabriella tolotti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7985
Iscritto il: 20 nov 2007, 17:41
Località: (MB)

Re: disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda MammaSole il 7 mag 2013, 11:23

La tua descrizione ricorda molto anche la mia bimba, ripasso....
Maria Sole è nata il 20 luglio 2009 - w 31+5 gr 1370 cm 41 - 30 gg di TIN
Diego è nato il 28 novembre 2011 - w 37+4 gr 3240 cm 48,5 - a casa dopo 5 giorni

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine
Avatar utente
MammaSole
Signore
Signore
 
Messaggi: 3003
Iscritto il: 28 nov 2009, 20:57
Località: Torino

Re: disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda gabriella tolotti il 7 mag 2013, 23:14

Dunque, si è detto più volte: i nostri bimbi, proprio perché nati prematuri, sono tenuti spesso sotto la lente di ingrandimento. E ciò è un bene, perché si possono scoprire in tempo eventuali anche minime conseguenze, ma anche un male quando si tende a considerare patologica una situazione fisiologica che altrimenti non sarebbe nemmeno stata notata. Fabio aveva ricevuto più o meno la stessa "diagnosi" di Lorenzo: non che si ipotizzassero gravi problemi, ma dal punto di vista emozionale e relazionale, a detta della NPI, era immaturo. Ai 3 anni comunque ci aveva liquidato con un "se avete bisogno non esitate a chiamarmi", poi è arrivata la materna. Ho deciso di fidarmi delle maestre e della direttrice (persona stupenda), che mi hanno dipinto Fabio come un bambino parecchio timido, si, ma come tanti. Le avevo messe al corrente della storia di Fabio, ma a loro parere, era da considerarsi una storia chiusa. Erano convinte che con il tempo sarebbe "venuto fuori", e così è stato. L'ultimo anno di asilo ha voluto che lo iscrivessi all'estivo, e mai, dico mai, mi ha chiesto di tenerlo a casa. Anzi, una volta che non stava bene avevo pure dovuto chiamare la pediatra e fargli dire da lei che all'asilo non poteva andarci :lol: . Quest'anno abbiamo iniziato la prima elementare, e il periodo di timidezza da primo impatto è durato poche settimane, settimane che le maestre rimpiangono, immagino :lol: ! adesso è tutto un "invitiamo a casa questo, invitiamo a casa quello, vado a casa di questo, vado a casa di quello". Ho già l'orticaria al pensiero che l'8 giugno la scuola finisce, e sarà dura tenerlo a casa. Sono già d'accordo con altre mamme per organizzare di farli giocare insieme. Non conosco Lorenzo, ma tu mi sembri una persona molto positiva e senza troppe ansie. E le mamme positive e senza troppe ansie aiutano. Credo che anche per voi, tempo un paio d'anni, e questi "timori" (non so se è la parola giusta) saranno superati.
Fabio è nato il 21/01/2006 alla 26ma sett.
Pesava 510 gr

Immagine
Avatar utente
gabriella tolotti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7985
Iscritto il: 20 nov 2007, 17:41
Località: (MB)

Re: disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda DEBBI633 il 8 mag 2013, 14:53

Ciao si in effetti lo penso anche io, mi fido tanto delle maestre ed anche loro mi hanno detto che Lorenzo e' un bambino serenissimo molto attaccato a noi ( forse troppo dorme ancora nel lettone ). Io cerco di trasmettergli sicurezza e decisione non voglio abbia paura pero' nemmeno forzarlo perché deve fare da solo i suoi passi. In effetti i primi tempi che andavo al follow up "pendevo letteralmente " dalle labbra degli specialisti , ora invece vado e ascolto in particolar modo il pneumologo, per il resto ascolto gli faccio fare i test e poi valuto in primis io. e poi che nervoso quando gli fanno fare i test in cinque minuti lo bombardano di domande e pretendono che il bambino risponda alla velocità della luce....ma dico io ognuno ha i suoi tempi ed ogni bambino al suo carattere come possono giudicare cosi' i bambini con i loro esercizi " standard ". Non so per me a volte fanno anche degli studi e usano i bambini un po' come cavie del resto come fanno con glia adulti ed io ne ho la prova di mio padre che veniva "usato " per provare una cura contro il cancro sperimentale.
Ad ogni modo io sono tranquilla...il prossimo passo ora sara' farlo dormire nel suo lettino , e ce la dobbiamo fare ma a dir la verita' non so se piace piu' a noi o lui dormire tutti insieme!!! :lol: e non so nemmeno se sia giusto o sbagliato farlo sento pareri diversi in merito..
DEBBI633
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 12 apr 2013, 11:01

Re: disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda gabriella tolotti il 8 mag 2013, 16:33

DEBBI633 ha scritto:Ad ogni modo io sono tranquilla...il prossimo passo ora sara' farlo dormire nel suo lettino , e ce la dobbiamo fare ma a dir la verita' non so se piace piu' a noi o lui dormire tutti insieme!!! :lol: e non so nemmeno se sia giusto o sbagliato farlo sento pareri diversi in merito..

Io non penso ci sia un "giusto" o uno "sbagliato", ognuno si regola come crede, a chi si intromette si può far gentilmente notare di farsi gli affari suoi. Fabio ha iniziato a dormire in camera da solo a circa 3 anni, prima lettino vicino al lettone, però una volta a settimana (in genere la domenica) "per contratto" dorme nel lettone, più una volta tanto occasionalmente, e a dire il vero anche a noi piace tenerlo lì :D !
Fabio è nato il 21/01/2006 alla 26ma sett.
Pesava 510 gr

Immagine
Avatar utente
gabriella tolotti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7985
Iscritto il: 20 nov 2007, 17:41
Località: (MB)

Re: disturbi del linguaggio e socializzazione

Messaggioda Lorenza il 8 mag 2013, 21:40

DEBBI633 ha scritto: e poi che nervoso quando gli fanno fare i test in cinque minuti lo bombardano di domande e pretendono che il bambino risponda alla velocità della luce....ma dico io ognuno ha i suoi tempi ed ogni bambino al suo carattere come possono giudicare cosi' i bambini con i loro esercizi " standard ". Non so per me a volte fanno anche degli studi e usano i bambini un po' come cavie


Quante volte ci siamo lamentate per questo!!! Prima dei follow up ci si sfogava qui sul forum per la tensione :wink: , io poi uscivo dai follow up tutta sudata!

Ora che Davide ha 8 anni posso però dire:
--i test sono utili ma non sono la verità assoluta: la nostra neonatologa valutava il bambino nell'insieme e considerava il test solo come un tassello del quadro generale.
--certamente che i test hanno anche lo scopo di ricerca e non c'è da sorprendersi perchè i bambini prematuri sono una realtà scientifica emergente (sopravvivono da pochi anni) e la scienza sta cercando di saperne di più
--noi genitori spesso siamo portati a considerare i test come esami per noi, per il nostro operato: ricordo ancora la faccia delle psicologhe (persone squisite, quando ho potuto conoscerle personalmente al di fuori dei test :wink: ) che mi chiedevano "Fa quello? Fa questo?" e la mia testa piena di domande :roll:

Comunque coraggio, poi anche questa modalità di valutazione cambia, probabilmente più avanti ci sorriderai sopra :wink:
Immagine
Immagine

Lorenza
mamma di Davide 20/10/2004 (29 w+ 1 g, 960 gr) e Andrea 07/04/2010 (37w + 5 g, 3310 gr)
Avatar utente
Lorenza
Omaccione
Omaccione
 
Messaggi: 2572
Iscritto il: 4 apr 2007, 17:09
Località: Bologna


Torna a Bimbi 3 - 6 anni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 


MKPortal ©2003-2008 mkportal.it