Ultimo Urlo - non visibile
Gli urli sono visibili solo agli utenti autorizzati.
 

Metodi insegnamento alla scuola primaria

Suggerimenti, consigli, scambio di opinioni in merito all'educazione dei nostri bambini

Moderatori: mariateresa, Lu

Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda stefaniabovo il 6 set 2012, 23:38

Stasera siamo andati alla prima riunione organizzata dalla scuola dove andrà Anna (scuola statale).
Abbiamo conosciuto le sue maestre e ci hanno spiegato quali saranno i metodi da loro utilizzati (verranno usati in tutte le prime) per l'insegnamento della lingua italiana e della matematica.
Per l'insegnamento della lettura/scrittura utilizzeranno il "Metodo Simultaneo" http://www.nonsoloscuola.org/progetto/s ... metodo.htm
e per l'insegnamento della matematica useranno il "Metodo Analogico o Linea del Venti"
http://www.camillobortolato.it/
http://www.youtube.com/watch?v=iqLvKS6P7MM

Hanno detto cose molto interessanti (che tra l'altro applico anch'io nell'insegnare a guidare) e la prima impressione è molto positiva.

In classe saranno 27 bambini!
I libri ci verranno consegnati a scuola, ma dovremo acquistare quello di matematica (appunto "La linea del 20") perchè il ministero non lo passa.
Potremo accompagnare per i primi giorni i bimbi in classe per fare un sorta di inserimento.

Sono stupita anche da questo perché solo 7 anni fa non si poteva fare. Le maestre di Andrea non hanno utilizzato nessuno dei due metodi sopra citati. Come cambiano le cose!


Unico neo: le classi si trovano tutte al primo piano. Anna dovrebbe fare 4 rampe di scale per arrivare in classe e altrettante per uscire da scuola... Ho parlato con la maestra, che era già stata avvisata dalla dirigente scolastica circa i problemini di Anna, e mi farà avere il permesso di entrare e di andare a riprenderla al piano terra (così dovrà fare solo 2 rampe) e sarà aiutata dal personale Ata (?) a portare lo zaino.

Mercoledì si comincia!!!
Anna, nata il 21 gennaio 2006 a 23 settimane + 5, peso 745 gr.
http://www.annacensi.it

Immagine

Andrea, nato a termine il 21 novembre 1999, peso 3.560 gr
Immagine
Avatar utente
stefaniabovo
Anziano
Anziano
 
Messaggi: 3632
Iscritto il: 9 mag 2007, 22:40
Località: lonato

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda Fran73 il 7 set 2012, 9:29

Benissimo, la prima impressione di solito e' quella buona!
anche buono che si siano gia' organizzati per aiutare Anna all'entrata e all'uscita.

davvero tu insegni a guidare? se vengo a Lonato mi fai un corso intensivo? non ci riusciro' mai...
Fran
mamma di:
Anneli, nata il 14/07/2010, a 32 settimane, 1.495 kg e
Ida, nata il 4/10/2012, a 38 settimane, 2.640 kg.

Immagine
Avatar utente
Fran73
Ometto
Ometto
 
Messaggi: 1155
Iscritto il: 10 feb 2011, 18:19
Località: Bruxelles (Belgio)

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda gabriella tolotti il 7 set 2012, 11:23

A noi diranno chi è la maestra solo al 12 :roll: !
Riguardo ai metodi da noi c'è il progetto BEI:
http://www.progettolingue.net/wp-conten ... ardia1.pdf

dalla terza faranno anche due materie in inglese
Fabio è nato il 21/01/2006 alla 26ma sett.
Pesava 510 gr

Immagine
Avatar utente
gabriella tolotti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7985
Iscritto il: 20 nov 2007, 17:41
Località: (MB)

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda mariateresa il 7 set 2012, 15:10

Conosco il metodo "simultaneo" (di nuova ideazione) e mi piace molto perchè mette assieme i pregi dell'approccio "globale" e del metodo "analitico" del processo di letto-scrittura...in altre parole con il metodo globale in genere viene presentata la frase e dunque il bambino è esposto ad un certo stress perchè deve simultaneamente apprendere tante lettere, metterle assieme ecc..è vero che si scende anche nel dettaglio ma occorre più fatica per imparare.
D'altro canto i metodi troppo analitici (lettera per lettera) risultano piuttosto noiosi e demotivanti, ma alla lunga forse più efficaci.

Questo approccio invece parte da una bella intuizione, perchè cmq presenta testi da ricopiare e maneggiare (quindi dotati di significato e il bambino si gratifica, perchè inizia a leggere dei testi), ma presentando una lettera o gruppi di lettere alla volta, andandosi a innestare su conoscenze già acquisite.
Maria Teresa mamma di Antonio 05-02-07 (38 w) e Francesca 30-09-09 (24 w), peso g. 573. Dimessa il 19/02/10

ImmagineImmagine

ImmagineImmagine
Avatar utente
mariateresa
Signore
Signore
 
Messaggi: 3292
Iscritto il: 24 mar 2010, 20:06
Località: Foggia

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda Lorenza il 7 set 2012, 17:11

Per la lettura anche qui hanno usato lo stesso metodo, Davide, che è andato a scuola sapendo pochissime lettere, si agitava un po' quando vedeva i testi un po' lunghi,però poi ha visto che riusciva ed ora legge benissimo, e legge tanti libri! Per la matematica questo metodo è molto interessante, ne avevo sentito parlare perchè qualcuno lo usa in integrazione a quelli più tradizionali, sono piuttosto interessata anche perchè mi pare che utilizzi aspetti della spazialità che potrebbero essere utili a Davide, fammi sapere Stefi, e in bocca al lupo per Anna!!
Immagine
Immagine

Lorenza
mamma di Davide 20/10/2004 (29 w+ 1 g, 960 gr) e Andrea 07/04/2010 (37w + 5 g, 3310 gr)
Avatar utente
Lorenza
Omaccione
Omaccione
 
Messaggi: 2572
Iscritto il: 4 apr 2007, 17:09
Località: Bologna

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda stefaniabovo il 7 set 2012, 19:19

Fran73 ha scritto:davvero tu insegni a guidare? se vengo a Lonato mi fai un corso intensivo? non ci riusciro' mai...
Fran


Sì, insegno a guidare! Da 21 anni!
Se vuoi venire io sono disponibile! :lol:
Anna, nata il 21 gennaio 2006 a 23 settimane + 5, peso 745 gr.
http://www.annacensi.it

Immagine

Andrea, nato a termine il 21 novembre 1999, peso 3.560 gr
Immagine
Avatar utente
stefaniabovo
Anziano
Anziano
 
Messaggi: 3632
Iscritto il: 9 mag 2007, 22:40
Località: lonato

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda stefaniabovo il 7 set 2012, 19:21

Lorenza ha scritto:Per la matematica questo metodo è molto interessante, ne avevo sentito parlare perchè qualcuno lo usa in integrazione a quelli più tradizionali, sono piuttosto interessata anche perchè mi pare che utilizzi aspetti della spazialità che potrebbero essere utili a Davide, fammi sapere Stefi, e in bocca al lupo per Anna!!


Hai visto i links che ho messo nel primo messaggio? Dai un'occhiata! A me sembra geniale!!!
Anna, nata il 21 gennaio 2006 a 23 settimane + 5, peso 745 gr.
http://www.annacensi.it

Immagine

Andrea, nato a termine il 21 novembre 1999, peso 3.560 gr
Immagine
Avatar utente
stefaniabovo
Anziano
Anziano
 
Messaggi: 3632
Iscritto il: 9 mag 2007, 22:40
Località: lonato

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda cheti il 11 set 2012, 17:51

stefaniabovo ha scritto:e per l'insegnamento della matematica useranno il "Metodo Analogico o Linea del Venti"
http://www.camillobortolato.it !!!

Fatta la riunione ieri sera: abbiamo conosciuto le maestre e avuto il fogliettino del materiale occorrente, fra cui la linea del 20 del metodo Bortolato. Non sono entrati in merito ai metodi di insegnamento (su tale tematica seguirà riunione a fine ottobre), ma visto che ci fanno acquistare la linea del 20, direi che seguiranno metodo analogico. Non ho ancora avuto tempo di leggere con calma le slide nel link segnalato da Stefania, ho dato una lettura veloce alle righe di presentazione e mi ha piacevolmente colpita la frase “Molti bambini che hanno successo a scuola spesso è perché hanno imparato da soli prima di entrarci.
Oppure trovano il modo di difendersi da certa didattica inventandosi il metodo analogico da soli.”
Al di là del successo a scuola che ovviamente non so se Giulio avrà o meno, ero “leggermente” in pensiero perché non ho idea di quale metodo Giulio si sia inventato (se “imparentato” all’analogico o meno) però lui di fatto è in grado di fare calcoli mentali con cifre a più numeri. Parlo principalmente di addizioni e sottrazioni (fa rapidamente somme o sottrazioni fra valori di potenza e difesa delle carte pokemon che ha in mano) ma anche di divisioni: conoscendo il numero di carte che ha in mano se deve suddividerlo fra due o tre giocatori sa quante darne a testa e sa quando gli rimarrà un resto (nel caso il numero non sia divisibile per due o tre). Non so quale giro mentale si fa per arrivare ai risultati, nessuno gli ha mai insegnato nozioni matematiche. Ricordo di una volta –più o meno treenne- in cui venne da me che lavavo i piatti a chiedermi quanto faceva “cinque più tre”, glielo feci vedere con le mani e da lì in casi di sue necessità (cioè suoi giochi) prese a far somme o sottrazioni usando le mani, da lì poi è arrivato al calcolo mentale con numeri a più cifre.
Dicevo che sono leggermente in pensiero perché mi chiedo cosa accadrà alla sua testolina all’introduzione di “metodi didattici pe il calcolo”. Leggere che il metodo Bortolato si basa su metodologie di calcolo che i bambini si inventano da soli mi “tranquillizza” un poco.

DOMANI SI COMINCIAAAAAAAAAAAAAA
Cheti, mamma di Giulio nato di 27+0, 880 gr. e di Valerio nato di 37+3, 2600 gr.
ImmagineImmagine
ImmagineImmagine
Avatar utente
cheti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7564
Iscritto il: 4 apr 2007, 10:50

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda clemy il 11 set 2012, 19:15

Da noi non si è tenuto nessun incontro conoscitivo nei giorni scorsi, a meno che non mi sia sfuggito ma non credo, e nessuna spiegazione sui metodi da usare. Io onestamente sono un pò terrorizzata dal metodo di insegnamento, pur confidando nelle capacità di mio figlio, non vorrei che si imbattesse con un metodo poco efficace come quello applicato con me, soprattutto in matematica.
Speriamo bene dai!!!!!
Clementina mamma di tre moschettieri:
Michele nato il 25/07/2006 a 41w+1d 3590 gr
Giovanni nato il 16/11/2009 a 28w+0d 1150 gr.
Vito nato l'11/08/2011 a 39w+0d 3470 gr



Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
clemy
Giovanotto
Giovanotto
 
Messaggi: 1899
Iscritto il: 22 lug 2010, 12:53
Località: Prov. (TA)

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda Pipi il 12 set 2012, 15:32

Matematica: noi usavamo i regoli..Ci sono ancora?
Alice mamma di Rachele 29w peso 860gr x 35cm nata 31/05/2007
a casa dal 9/08/2007e Matteo nato 02/04/2010 36w 2,200 grx 44 cm
Avatar utente
Pipi
Cucciolo
Cucciolo
 
Messaggi: 506
Iscritto il: 16 giu 2008, 12:57
Località: Mandas (Ca)

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda clemy il 12 set 2012, 17:03

Certo ma non so se li fanno usare! Io a casa ho quelli di mio marito e in verità non ho potuto incartare un libro perchè sulla copertina c'è un lembo di regoli di cartoncino da ritagliare, ma chissà se li useranno!
Clementina mamma di tre moschettieri:
Michele nato il 25/07/2006 a 41w+1d 3590 gr
Giovanni nato il 16/11/2009 a 28w+0d 1150 gr.
Vito nato l'11/08/2011 a 39w+0d 3470 gr



Immagine

Immagine

Immagine
Avatar utente
clemy
Giovanotto
Giovanotto
 
Messaggi: 1899
Iscritto il: 22 lug 2010, 12:53
Località: Prov. (TA)

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda cheti il 15 set 2012, 11:46

Sono finalmente riuscita a leggere qualcosa in più del metodo analogico. Posso dire che li ho letti con gioia e sollievo? Come accennato qua e là negli anni Giulio ha imparato a leggere e far di conto da solo, è venuto a conoscenza di lettere maiuscole e numeri scritti intorno a tre anni in seguito ad un puzzle regalatoci. Si è evidentemente inventato da solo quelle “strategie come furbizie” di cui parla Bortolato. Negli ultimi anni mi sono “triturata” chiedendomi se era o meno il caso di “canalizzare” queste sue “energie”.
Ho poi deciso per il non fare niente, ma proprio niente. Lo sento far calcoli mentali durante i giochi di carte, lo sento talvolta leggere, e legge soltanto –o meglio- in maiuscolo (sulle lettere minuscole non mi ha mai chiesto più di tanto). Leggiamo moltissimo –lo sapete- ma sono io a leggere, non ho mai comprato libricini “prime letture” incitandolo alla lettura: di fatto so che legge perché a volte in giro lo fa ma legge ancora a stento e principalmente in maiuscolo, immagino per lo scarso esercizio (nei calcoli invece spesso mi sorprende) : penso che l’esercizio alla lettura sia da farsi in ambito scolastico, così come sia in ambito scolastico il provare l’emozione di leggersi uno dei quei libricini “prime letture”. Assieme dalla lettura cerchiamo altro. Spesso puro divertimento , ma facciamo anche letture” impegnative”: sul comodino adesso abbiamo “la famosa invasione degli orsi in Sicilia”.
Dicevo che ho deciso per questa linea, ma seppur seguendola mi sono spesso chiesta se stessi facendo bene o se magari mandavo sprecate “energie”.
Leggendo del metodo analogico mi sono tolta definitivamente ogni dubbio, grazie per la segnalazione dei link Stefania!
Cheti, mamma di Giulio nato di 27+0, 880 gr. e di Valerio nato di 37+3, 2600 gr.
ImmagineImmagine
ImmagineImmagine
Avatar utente
cheti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7564
Iscritto il: 4 apr 2007, 10:50

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda silvia73 il 18 set 2012, 9:52

Non ho la benchè minima idea di che metodo hanno usato per andrea e daniele :oops: non avendolo mai chiesto e le maestre non avendocelo mai detto, so però che hanno fatto miracoli, daniele è entrato che non sapeva nè leggere nè scrivere e conosceva solo pochi numeri e lettere. A Natale leggeva come un treno e scriveva pure bene, insomma hanno fatto un ottimo lavoro!
Silvia - mamma di:
- Andrea - 10.03.1995 - 35 sett. 2200 gr
- Daniele - 23.02.2005 - 23 sett. + 4 gg 560 gr
la nostra storia sul sito www.danielenegro.it
Avatar utente
silvia73
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7604
Iscritto il: 5 apr 2007, 18:37
Località: Bobbio (PC)

Re: Metodi insegnamento alla scuola primaria

Messaggioda cheti il 16 ott 2012, 17:09

Riunione fra 20 minuti circa l'organizzazione le attività didattiche e la metodologia!
Cheti, mamma di Giulio nato di 27+0, 880 gr. e di Valerio nato di 37+3, 2600 gr.
ImmagineImmagine
ImmagineImmagine
Avatar utente
cheti
Saggio
Saggio
 
Messaggi: 7564
Iscritto il: 4 apr 2007, 10:50


Torna a Pedagogia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron
 


MKPortal ©2003-2008 mkportal.it