Ultimo Urlo - non visibile
Gli urli sono visibili solo agli utenti autorizzati.
 

Accorciamento Collo Utero -Domande-

Dott. Saverio Flocco - specialista in ginecologia ed ostetricia - Dirigente medico c/o l'Unita' Operativa di Ostetricia e Ginecologia Ospedale S. Timoteo Termoli

Moderatore: floccosaverio

Regole del forum
AVVRTENZE
Tutte le informazioni e i pareri espressi nel presente Forum hanno valore puramente indicativo e non possono in alcun modo essere intesi come sostitutivi della diagnosi del medico curante.
L'autore delle risposte e gli amministratori del Forum non potranno essere in alcun modo ritenuti responsabili, per l'utilizzo di quanto descritto, senza consultare il proprio medico curante.
I pareri espressi non hanno valore terapeutico, clinico e diagnostico, ma vengono forniti a scopo puramente informativo.

E' vietato sollecitare le risposte.
Possono rispondere solo gli esperti.
Le risposte date da semplici utenti verranno subito cancellate dall'amministratore o dai moderatori senza preavviso.
Ogni domanda dovra' essere effettuata in un singolo Post.
E' vietato accodare domande a post esistenti; solo l'autore della domanda potra' chiedere ulteriori spiegazioni o fornire altri dati sempre inerenti alla domanda iniziale.
Ogni altro post verra' immediatamente cancellato.

Accorciamento Collo Utero -Domande-

Messaggioda Fulvio il 29 giu 2008, 0:02

Salve Dottore,

le racconto la mia storia prima di rivolgerle alcune domande cercando di essere più brave possibile.

Ho 31 anni e nel Settembre 2006 ho subito un intervento di metroplastica per via isteroscopica per correggere il mio utero che era completamente setto.

Agosto 2007 ho subito un raschiamento causa aborto spontaneo alla 7a sett.

Ad Ottobre 2007 affronto una nuova gravidanza questa volta gemellare con due sacche distinte. All'8a sett. durante l'ecografia solo uno dei due embrioni presentava battito cardiaco.
Alla 12a settimana l'unico embrione non presentava problemi ma il collo dell'utero si era accorciato di 1cm e 1/2 senza avvertire particolari fastidi. Alla 19a sett. il gine mi ha prescritto la vasosuprina in quanto il collo dell'utero si era accorciato drasticamente mettendomi a riposo (dalla 16a sett. avvertivo contrarre la pancia). Alla 21+5 settimane durante la morfologica è stato riscontrato l'annullamento totale del collo uterino con prolasso del sacchetto in vagina....ricovero immediato e riposo totale a letto.
Alla 23+5 dopo numerose flebo di vasosuprina e trattocile ho partorito un bimbo di 640g (Damiano -la storia che mio marito ha scritto su questo forum) ...vorrei sottolineare il fatto che ho avuto contrazioni fin dal primo giorno di gestazione e che il mio gine mi ha sempre sconsigliato il cerchiaggio in quanto rischiavo di danneggiare le membrane uterine.

La mie domande sono:
- L'accorciamento del collo dell'utero può essere un problema genetico? Se si, esiste una diagnosi per prevenire l'acorciamento con eventuale cura?

La ringrazio.
Isabella
Fulvio
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 4 apr 2008, 9:45

Re: Accorciamento Collo Utero -Domande-

Messaggioda floccosaverio il 15 set 2008, 22:38

Di certo c'è che Lei è nata con una malformazione uterina quale è l'utero setto ; di probabile che tale malformazione nonostante la correzione chirurgica abbia avuto un ruolo nel meccanismo di insorgenza delle contrazioni che hanno portato all'accorciamento del collo e al parto prematuro . L'esame strumentale che può predire il parto prematuro e valutare la possibilità di effettuare un cerchiaggio è l'ecografia trans vaginale .
floccosaverio
Prematuro
Prematuro
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 9 mar 2008, 17:55


Torna a GINECOLOGO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

 


MKPortal ©2003-2008 mkportal.it